• Successioni, eredità e donazioni

Legittimari e quota di legittima

I legittimari sono quelle persone in favore delle quali, per effetto del legame familiare con il defunto, la legge in ogni caso riserva una quota di eredità, detta quota legittima, a prescindere dalle disposizioni contenute nel testamento: in pratica, i diritti dei legittimari devono essere salvaguardati sempre e comune, anche al di là della volontà del testatore.

I legittimari sono il coniuge, i figli e gli ascendenti.

Le quote dei legittimari non sono uguali, ma variano a seconda del rapporto con il testatore e della presenza o meno di più categorie di legittimari e/o di più aventi diritto all’interno della stessa categoria.

Fermi restando gli interrogativi di carattere generale posti dai nostri clienti ricordati alla pagina “Successione e Eredità“, di seguito sono riportati quelli più specificamente riguardanti i legittimari e la quota legittima.

  • I legittimari possono fare valere la lesione della legittima
    Quando i legittimari ritengono che il defunto, con testamento o attraverso donazioni, abbia leso la loro quota di legittima, possono esercitare l’azione di riduzione al fine di ricostituire correttamente tale quota di legittima.
  • Il coniuge divorziato è un legittimario
    Il coniuge divorziato non succede nell’eredità dell’altro coniuge e, quindi, non rientra tra i legittimari.
  • Il coniuge separato è un legittimario
    Il coniuge a cui non è stata addebitata la separazione con sentenza passata in giudicato ha gli stessi diritti del coniuge non separato e, quindi, rientra tra i legittimari.
  • Il legittimario può avere un legato
    Il legittimario al quale è lasciato un legato in sostituzione di legittima può rinunciare al legato e chiedere la legittima. Se, invece, preferisce conseguire il legato, perde il diritto di chiedere un supplemento nel caso in cui il valore del legato sia inferiore alla legittima, salvo che il testatore non gli abbia espressamente attribuito la facoltà di chiedere il supplemento.

Per le problematiche inerenti la quota legittima e i diritti dei legittimari contattate la sede di Bari del nostro studio, le caratteristiche generali della cui attività sono riportate in Home e Studio legale.

Logo Studio Schino

Novità giurisprudenziali: all’interno di ciascuno dei sopra indicati argomenti è riportata una rassegna di relative sentenze.

Alternative alle cause

Risoluzione in via conciliativa delle controversie civili, evitando il ricorso al Giudice, attraverso strumenti dai tempi estremamente brevi (pochi mesi).

Maggiori dettagli

F.A.Q.

In questa sezione troverete le risposte alle domande frequenti sul rapporto cliente/avvocato e sull’attività di questi.

Maggiori dettagli

Processo civile in pillole

Il processo civile è lo strumento attraverso il quale vengono risolte le controversie di diritto privato, ossia di quella branca del diritto che si occupa dei rapporti tra le persone in relazione alla loro sfera personale o familiare o economico-patrimoniale.

Maggiori dettagli

Soluzione ai debiti del consumatore e del microimprenditore

Risoluzione delle situazioni di indebitamento dei consumatori e dei piccoli imprenditori.

Maggiori dettagli

Questo sito web, in conformità con la Legge professionale e il Codice Deontologico dell’avvocatura (art. 17), si propone di informare gli assistiti e i potenziali Clienti sull’organizzazione interna allo studio legale e sulle nuove metodologie d’instaurazione dei rapporti professionali con la clientela.

Contattaci

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali (art. 13 del Regolamento europeo 679/2016)